*C’era una volta…*

Silvia e Graziano
*18 giugno 2007*

Gli sposi di oggi hanno da poco festeggiato le loro Nozze di Seta* e sono belli come il sole. Silvia era così radiosa da trasmettere tutta la magia che stava vivendo. Questa è la loro Favola. 


*[Con l’espressione Nozze di Seta si fa riferimento al quinto anniversario di matrimonio, la celebrazione dei primi cinque anni vissuti insieme dagli sposi. Le nozze di seta si festeggiano tradizionalmente con i confetti di colore fucsia.]

Sembra ieri e invece son passati più di sei anni da quella mattina di luglio in cui ho messo piede per la prima volta nel luogo dove avrei incontrato quello che sarebbe diventato l’uomo della mia vita. 
Io e Graziano ci siamo conosciuti sul luogo di lavoro … entrambi eravamo appena stati assunti all’Euronics, io inizialmente ero molto sulle mie, in quanto essendo per natura una persona molto timida e insicura anche a causa delle esperienze avute nella vita, ci metto parecchio a lasciarmi andare e  a  concedere  alle persone di entrare nel mio mondo. 
Non mi ero nemmeno accorta di lui, che invece, a  quanto dice, era perso per me dal primo istante … ci ho messo un po’ a  sciogliermi e soprattutto ad accorgermi che era interessato a me … ma quando questo è accaduto … quando i nostri sguardi si sono incontrati davvero, senza che io avessi alcuna barriera … è stato subito Amore. 
E da quel momento è stato una corsa di emozioni


Tutto è avvenuto così velocemente e intensamente, ma proprio perché entrambi sentivamo di essere l’uno il completamento dell’altro. In meno di sei mesi stavamo firmando il rogito della nostra casa e a giugno, esattamente un anno dopo, ci sposavamo …
I preparativi del matrimonio sono stati fantastici. 
Tutto è stato organizzato da me e mia sorella: dalla preparazione delle bomboniere, alla scelta e allestimento del ristorante, abbiamo gestito tutto quanto noi due. 

 


Volevo risultasse una cosa semplice, intima non sfarzosa e caotica … volevo che mi calzasse addosso … doveva essere un giorno speciale … il mio giorno speciale! 



La scelta dell’abito è stata un’emozione indescrivibile. Tante volte mi ero ritrovata a  pensare a come lo avrei voluto e in mente avevo un modello che pensavo non avrei mai trovato. Sono andata a fare la mia scelta insieme a mia sorellam all’Atelier de “Le Spose di Giò” a Monza e beh.. ho provato vari vestiti,n ma il primo che ho indossato è stato quello che poi ho scelto: un amore a  prima vista! 
E’ indescrivibile poter dire cosa ho provato nel vedermi lì in mezzo al camerino sotto a quelle luci, con indosso una cosa tanto bella e rendermi conto che dentro c’ero proprio io … e  vedere gli occhi di mia sorella pieni di emozione che mi diceva “Sì è lui … è il tuo abito”…

 


Le decorazioni del comune e del ristorante le ho preparate io e ho fatto delle composizioni semplici e  vaporose di tulle e fiori finti tutti tendenti al rosa fucsia …



La scelta dei fiori è stata solo per il bouquet, ovviamente in linea con tutto il resto … semplice e delicato … un’insieme di rose bianche.


Sono arrivata al fatidico giorno carica ed agitata con l’adrenalina alle stelle. 
Carica di paure e di ansie che qualcosa potesse andare storto, che mi fossi scordata qualcosa … avevo paura che l’emozione mi avrebbe fatta piangere tutto il tempo della cerimonia [e quindi sai che belle foto sarebbero venute con me piagnucolante con tutto il trucco colante] … e invece quel giorno, sin dal risveglio, il sorriso regnava sul mio volto, convinta che nulla sarebbe andato storto e che se anche fosse andato storto sarebbe stato perfetto ugualmente. 


La notte prima delle nozze entrambi l’abbiamo trascorsa nella casa in cui siamo cresciuti accanto ai nostri familiari.
Non riesco a  spiegare come sono state le ore precedenti alla cerimonia ma il solo pensarci mi riempie di pelle d’oca … ricordo come se fosse ieri ogni singolo istante, ogni singolo respiro fatto.


Arrivata in comune ho fatto la mia passerella, con tanto di musica, sotto braccio a  mio papà … e non so chi dei due fosse più teso … eravamo due corde di violino che camminavano … 
Il mio sguardo era fisso su Graziano, bellissimo nel suo abito … ed era stupendo vedere come mi guardasse estasiato … non l’ho più visto così agitato ed emozionato.



A sposarci è stato il sindaco della mia città, che ha fatto un discorso meraviglioso sull’importanza del passo che stavamo per compiere, sul fatto che stavamo per diventare una famiglia. Una cerimonia semplice e intima … perfetta.


Per la cena di nozze, per il ricevimento ho scelto un agriturismo in provincia di Pavia la “Tenuta Campolungo” a Travacò Siccomario, una location bellissima, che era stata anche luogo del ricevimento di nozze di mia sorella anni prima. Una villa padronale immersa nel verde davvero stupenda.

Se tornassi indietro non cambierei nulla di quel giorno … proprio nulla, è stato perfetto. L’unico giorno della mia vita  in cui mi son sentita meravigliosa … in cui nulla è riuscito a  mettermi  in crisi, o a  disagio … e  ancora adesso se sono triste o ho qualche pensiero, ripenso a  quei momenti e non so come, ma mi riempio di sensazioni ed emozioni inspiegabili e in me torna il sorriso.


Oggi ripensando a quel giorno, avrei tanti, tanti ringraziamenti da fare … vorrei ringraziare Graziano, mio marito, che mi ha dato modo di poterlo vivere quel giorno, per avermi regalato e regalarmi emozioni e amore quotidianamente, perché so che nonostante tutte le avversità che potranno esserci saremo sempre insieme. 



Voglio ringraziare mia sorella che è parte di me e senza di lei non saprei proprio come poter fare, è un pezzo fondamentale della mia esistenza. 

Ringrazio mia madre e mio padre … perché … perché sono mia madre e mio padre … perché esistono … ed esistono per me … e sì … 
Ringrazio me stessa … perché nonostante tutto cerco di volermi bene …

Sono davvero felice di avervi presentato questo Wedding, che trovo di una dolcezza incredibile. Silvia è stata protagonista in tutti i sensi: non solo sposa, ma anche creatrice di ogni dettaglio di quel giorno. 
Nulla come il suo sorriso può rendere l’idea di quanto sia stato speciale per lei. Una gioia che può essere anche uno stato d’animo da cui ripartire, ogni volta..
Cara Silvia, ti ringrazio per l’entusiasmo, la sensibilità e l’attenzione che mi hai dedicato.
L’emozione che hai provato, l’ho sentita sulla pelle e nel cuore.
Auguri per questo vostro quinto Anniversario, e continuate così: giorno dopo giorno, sorriso dopo sorriso, sempre insieme.


Annunci

4 pensieri su “*C’era una volta…*

  1. ti voglio bene Ramona…grazie …di aver reso tutto ciò possibile…non hai idea di che emozione sia per…o meglio forse invece lo sai…perchè hai capito bene come sono …grazie

  2. Che dire… Un'altra magica storia d'amore… Altre lacrime ma la felicita di quel giorno è vero che si legge negli occhi di Silvia! Grazie a tutte e due per essere così speciali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...