*C’era una volta…*

Giada e Alberto
*12 maggio 2012*

Oggi vi presento la Favola d’Amore di Giada, un’amica blogger, che si è sposata da poco…

Quando e come vi siete conosciuti e quando avete deciso di sposarvi?
Una sera un’amica comune ci ha fatto conoscere, poi ci siamo persi di vista.. proprio non lo sopportavo! Invece, qualche anno dopo ci siamo messi assieme, e solo dopo qualche mese decidevamo di comprare casa e andare a convivere. E poi è seguita la proposta di matrimonio: il primo San Valentino nella nostra casa ancora spoglia, e mooolto poco romantico: è sceso dalla camera con un pacchettino e me l’ha chiesto mentre guardavamo la tv sul divano.

I preparativi: ti sei fatta aiutare o hai gestito tutto da sola? Hai avuto difficoltà?
I preparativi gli abbiamo gestiti noi due, ci siamo divisi i compiti, abbiamo fatto tutto in casa: dalla confezione delle bomboniere ai segnaposti. Un po’ di difficoltà si, più per il tempo che trascorreva veloce e avevamo paura di non finire tutto in tempo.
La scelta dell’abito: cosa ti ricordi di quel momento?
Sono andata con mamma e sorella, poi all’ultimo si è aggiunto pure papà… contrariamente a quello che si dice, io non mi sono emozionata per niente, ho preso quello che mi stava meglio.
Poi ho avuto il benestare di papà, che diceva “non mi piacciono” a tutti gli abiti che provavo, mentre con quello che poi ho scelto è stato amore a prima vista per tutti.
Quali fiori hai scelto e perché?
Ho scelto le rose bianche e color salmone, ho sempre adorato le rose, e volevo che il colore non fosse troppo acceso, ma molto tenue…


Arriva il giorno tanto atteso e…?
Ero tranquillissima, pensavo sarei stata agitata ed infatti il giorno prima mi ero munita di valeriana, mi sono agitata solo perché la parrucchiera è stata un po’ troppo invadente e li mi è salito un nervoso che avrei cacciato tutti.

Cosa hai provato quando hai visto tuo marito?
Mi sono detta “oh mamma che bello” :D… ma poi per tutta la cerimonia non l’ho mai guardato, avevo paura di iniziare a piangere..
  


Come descriveresti la tua cerimonia di nozze?
Bella e giovanile, il parroco non l’ha resa noiosa, segnata anche da un momento comico, visto che la fede di Alberto non entrava… 

Quale location hai scelto per il ricevimento?
Una villa vicino alla Chiesa, per non creare difficoltà a chi già aveva viaggiato parecchio.



  
C’è qualcosa che vorresti cambiare di quel giorno?
Forse cambierei la sala, è stato tremendamente caldo, e non ce l’aspettavamo.
Era una barchessa e ci avevano assicurato che a maggio non era caldo… ed invece abbiamo sofferto molto…per lo  meno io… E cambierei la parrucchiera, bravissima per carità, ma si è messa in mezzo a cose che non le riguardavano.

Oggi, ripensando a quel giorno, vorresti ringraziare qualcuno in particolare?
Ringrazierei la mia amica Sofia che mi ha aiutato a trovare le cose che mi mancavano e non avevo tempo di cercare…



{Un pensiero di Sofia per Giada}


Sembra ieri quando giocavamo lungo la nostra via e mi dicevi che ti saresti sposata con un vestito avorio e volevi tutti gliinvitati vestiti di colori pastello…
Sembra ieri il giorno in cui mi ha annunciato che il 12 maggio 2012 ti saresti sposata…
Sembra ieri che ti ho vista con l’abbozzo di quel vestito addosso e già eri bellissima, quando di fatto non c’era ancora nulla….
Sembra ieri quando, 
 a meno 2 giorni dal grande giorno, non avevo ancora il vestito e dopo averlo trovato siamo corse insieme a cercare le scarpe e tu me le hai trovate…

Sembra ieri quando sono andata a prenderti le ultime cose…
Sembra ieri quando ho passato la serata a fare le ciocche…
Sembra ieri quando ha suonato alla porta di casa tua il titolare dell’Atelier da sposa a portarti l’abito e io fremevo così tanto che ti ho chiamata subito per dirtelo e ti ho mandato la foto del tuo abito appeso…
Sembra ieri quando Alberto ti ha fatto arrivare a casa i fiori e io mi sono commossa…
Sembra ieri la sera prima del matrimonio Io, Te e la Robi a parlare sulle 
scale di casa tua come quando eravamo piccole…


Così è arrivato il fatidico 12 maggio… Ero più agitata io di te… Eri bellissima… Raggiante… Tranquilla… Ed è stata una giornata magnifica… Insieme eravate stupendi…
Un giorno che non dimenticherò mai, mi sono e ci siamo divertiti da morire…
Grazie per avermi fatto vivere con voi la VOSTRA FAVOLA…
E spero con il cuore che tutti i giorni della vostra vita siano raggianti come quello!!

Ti voglio bene!
Sofi


Direi che ogni altra parola sarebbe superflua.. un bellissimo Amore e un’Amicizia autentica.
Grazie Giada e grazie Sofia!


Annunci

10 pensieri su “*C’era una volta…*

  1. E io son mesi che il giovedì in ufficio davanti allo schermo piango!! Non è possibileeeeeeeeeeee… Grazie Giada, e grazie Romi per farci emozionare con queste storie!! Vi lovvo **

  2. e anche io come ogni giovedì….pelle d'oca allucinante e occhi lucidi….ma queste son le emozioni che dovrebbero accompagnarci sempre…per sempre… grazie stella mia per rendere questo possibile con questo tuo angolo meraviglioso di emozioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...