*Emozioni da Olimpiadi*


Non potevo non dedicare un post all’evento estivo che mi sta regalando immense emozioni.

Sto seguendo con passione le Olimpiadi di Londra. Adoro questa manifestazione per la varietà di sport che la caratterizzano e perché quest’anno posso seguirle con tranquillità, visto che non sono ancora in vacanza (parto domani!!!).
Queste Olimpiadi le ricorderò per le tante atlete mamme protagoniste. Non a caso, questa è stata definita dai media come l’Olimpiade delle donne. Pare che la delegazione degli Stati Uniti sia formata per la maggior parte da donne; per quanto riguarda le nostre atlete azzurre, sono in numero maggiore rispetto ai Giochi Olimpici di Pechino e, per la prima volta in assoluto, tutti i Paesi partecipanti hanno almeno una rappresentante femminile.
Io ammiro queste mamme atlete, a cui la gravidanza non ha tolto proprio nulla, anzi, ha sicuramente dato loro una marcia in più e tanto coraggio da vendere. In fondo, anche fare la mamma è uno sport, no? 
Tra tutte, per me la vera rivelazione di questa Olimpiade è stata la maroteneta Valeria Straneo, 36 anni, una laurea in lingue e mamma di due figliDopo un passato da dilettante, nel 2010 ha ricominciato a correre dopo un’operazione di asportazione della milza. In un’intervista ha detto “Prima la corsa era solo il contorno alle mie attività della giornata, lo studio, il lavoro, la famiglia. Nel 2001 mi sono laureata in lingue e ho cominciato a lavorare, poi nel 2004 mi sono sposata e nel 2006 è nato il mio primo figlio, Leonardo, l’anno dopo Arianna, avevo altre cose per la testa e non mi allenavo con continuità. Ho lasciato il lavoro per riuscire ad allenarmi al meglio, ora faccio 13 allenamenti a settimana, prima era impensabile”.

Beh, a Londra si è classificata ottava! Per tutta la prima parte della gara, ha corso nel gruppo di testa, rallentando solo dopo un malore al 34esimo chilometro e chiudendo la gara in 2 ore, 25 minuti e 27 secondi, (quarta classificata tra le atlete europee).

Ho apprezzato anche la bravura e la tenacia della fiorettista Valentina Vezzali (anche se non mi è particolarmente simpatica!), che quest’anno è stata anche la portabandiera azzurra nella sfilata di cerimonia di apertura delle Olimpiadi, nonché la prima schermitrice al mondo ad essersi aggiudicata 3 medaglie d’oro olimpiche in 3 edizioni consecutive (ammazza!!!). Tra l’altro ha dichiarato che dopo questa Olimpiade vuole dare un fratellino o una sorellina al suo primogenito Pietro. E allora “in bocca al lupo” anche per questo sogno!

Un plauso anche alle altre mamme atlete: la canoista Josefa Idem (ma l’avete vista nella semifinale??? che grinta!), la bellissima pallavolista Simona Gioli e la boxeur Marzia Davide.

Complimenti Donne! Siete un esempio di quanto possiamo essere “speciali” noi Mamme.

Questo è l’ultimo post prima della pausa estiva.
Come ho già scritto nel mio Family Blog, concedetevi un’estate di relax e cuore.

Giorni per riposare, giorni per ricaricarsi. Giorni da vivere sempre il cuore.
Perché per me è così. Senza cuore, non sono capace di fare nulla.
Anche e soprattutto nella pausa estiva, quando mi riempio dell’amore che mi circonda.
Cogliete ogni istante, ogni attimo, ogni respiro che possa rendere unica questa estate.

Buone vacanze! Ci rileggiamo a settembre, People!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...