*Musica per matrimonio*

La musica occupa un posto importante nella mia vita. E penso anche per molti di voi.
Solitamente, ogni momento importante {il primo bacio, il primo ballo insieme, una ricorrenza importante come la nascita di un figlio} è accompagnato o valorizzato da una canzone, rimasta impressa nei nostri ricordi. 
Così dev’essere anche per il giorno del vostro matrimonio: quel giorno, ogni singolo istante dovrà essere reso indimenticabile dalla colonna sonora che avete sempre sognato. 
Attenzione però: per la cerimonia con rito civile si ha una discreta libertà in fatto di canzoni, mentre per  la cerimonia in chiesa è bene seguire la tradizione e dirigersi verso brani del repertorio religioso o classico. 
In ogni caso, è sempre bene mettersi d’accordo con il celebrante in anticipo, per i brani che andrete a scegliere insieme.

Prima di tutto dovete scegliere la combinazione di musicisti:
– Organista solista
– Organista e violinista
– Organista e cantante lirica
– Organista, violinista e cantante lirica
– Arpista
– Arpista e violinista
– Arpista, violinista e flauto dolce o di pan
– Trio o quartetto d’archi
– Flauto dolce e pianoforte
– Chitarra o gruppo di chitarr
e con o senza voci di accompagnamento
– Coro Gospel

Io avevo scelto un duo: arpa e violino. è stato bellissimo e molto commovente. se tornassi indietro, rifarei la stessa scelta!

Una volta definito l’ensemble, dovrete scegliere i brani da suonare durante la cerimonia.


Quale potrebbe essere la playlist perfetta?
Partiamo dalla cerimonia con rito religioso. 
In apertura, per l’ingresso dello sposo vi suggerisco il “Largo” di G. F. Händel oppure la Cantata BWV 147 Corale n. 10 di Bach.
Per l’ingresso della sposa, oltre alle classiche Marce Nuziali di Mendelssohn e Wagner, vi suggerisco Allegretto” di Mozart o il toccante Canone in D’ di Johann Pachelbel
Ogni volta che lo ascolto, sento sempre “le farfalle allo stomaco” e rivivo le emozioni che ho provato quel giorno… quando ho attraversato il parco, mano nella mano a mio marito.


Per il momento dell’offertorio, un brano molto indicato è ‘Dolce Sentire‘ (conosciuto anche come  ‘Fratello Sole, Sorella Luna’), mentre per la Comunione, un classico è l”Ave Maria’ di Schubert.
Io preferisco l’Ave Maria di Gounod: le lacrime sono assicurate!! 
Molto carino anche il brano “Amazing Grace“.

Un altro momento importante è lo scambio della pace: io avevo scelto il Coro a bocca chiusa della Madame Butterfly di G. Puccini, per me molto importante e legato al ricordo di mio papà.

Per lo scambio degli anelli, posso suggerirvi l’Aria dalla Suite in Re Maggiore di Bach oppure la Romanza de Eine kleine Nachtmusik di Mozart.
Il momento delle firme è quello in cui è permessa una scelta un po’ meno tradizionale dal tema religioso, poiché la cerimonia è praticamente terminata. Potete quindi scegliere brani celebri della musica leggera, come What a wonderful world‘ di Louis Armstrong, ‘Moon River‘ di Frank Sinatra oppure Gabriel’s Oboe di Morricone, dal film The Mission
Sempre più coppie richiedono al coro o agli strumentisti l’esecuzione di canzoni di autori italiani durante la cerimonia.

Per il rito civile, invece, i vincoli da rispettare sono molti meno e legati per lo più al ritmo dei brani. Via libera quindi alla musica leggera o alle colonne sonore che hanno segnato la vostra vita di coppia, ma con garbo e discrezione, senza esagerare con canzoni troppo… rock!. 

Ecco qualche idea: la romanticissima Kissing you’ di Des’ree per gli amanti della versione postmoderna di ‘Romeo + Juliet’. O la bellissima ‘La cura‘ di Franco Battiato, eletta da molte coppie la propria canzone d’amore. E poi, qualsiasi canzone che vi abbia fatto emozionare o che vi ricordi qualche momento particolare della vostra vita a due. 
Queste sono le mie preferite: Comptine d’Un Autre Étédi Yann TiersenSecret Love” di G. Allevi e La Vita è bella” di Nicola Piovani, colonna sonora del film di Roberto Benigni.
Finita la cerimonia… potete scatenarvi! Durante il ricevimento, qualsiasi brano può rivelarsi azzeccato per intrattenere gli ospiti e coinvolgerli nella vostra gioia. Però, attenzione a qualche piccolo accorgimento per far sì che tutti si sentano parte della festa e che il ricevimento possa proseguire senza intoppi. Prima di tutto, durante l’aperitivo, il pranzo o la cena, la musica dev’essere un piacevole sottofondo e non un assordante intralcio alla conversazione.
Finito di cenare, sarà possibile alzare un po’ il volume per scatenarsi! Una tradizione americana che ha preso piede anche da noi è quella di far aprire le danze agli sposi su un lento o una canzone romantica. In questo caso, la coppia può richiederne una che abbia un particolare significato affettivo per loro. 

Le più gettonate sono: “You are the sunshine of my life” di Stevie Wonder, “I‘ve got you under my skin” e “It had to be you” di Frank Sinatra.

Ciottolina mi ha suggerito il brano “It Never Entered my Mind” di Miles Davis.

Noi avevamo scelto questa, perché ci siamo conosciuti ballandola!


Per la playlist, fate attenzione a non focalizzarvi solo su un genere di ballo, ma optate per brani di tutti i tipi, per accontentare tutti i vostri invitati. 
Un’idea carina per coinvolgere è quella di inviare loro una e-mail qualche settimana prima del matrimonio, chiedendo di indicarvi dei brani che vorrebbero ballare. Un pensiero gentile per farli sentire partecipi della vostra festa… e un pensiero in meno per voi, nell’organizzazione del vostro matrimonio!
Potete preparare anche un cd con la playlist da voi scelta e consegnarla ai vostri musicisti o al DJ della serata.

E voi? quali canzoni avete scelto? se avete brani da suggerirmi, scrivetemi in modo che possa inserirli nel post.

Buon divertimento e …sca.te.na.te.vi!!!

Annunci

6 pensieri su “*Musica per matrimonio*

  1. Noi abbiamo aperto le danze con Miles Davis e la sua "It Never Entered my Mind": è il brano sul quale abbiamo fatto pace dopo una delle nostre peggiori liti. Ho ancora la pelle d'oca a riascoltarla.

  2. noi inizialmente avevamo scelto un coro di bimbi (bravissimi) ma poi abbiamo dovuto desistere però le prove del coro sarebbero iniziate a settembre e noi ci saremo sposati ad ottobre (il maestro ci ha fortemente sconsigliato "l'estate li distrae" ci ha detto). Abbiamo scelto un gruppo di una parrocchia vicina e sono stati fantastici. Al momento dello scambio degli anelli due solisti hanno cantato "davanti a Dio e al suo popolo io ti prendo come mio/a sposo/a" e si sentiva l'amore (tra i due cantanti intendo) e poi hanno cantato il Padre Nostro sulla musica di The Sound of Silence. A me son piaciuti un sacco

  3. pensa che io ho un gruppo di amiche ballerine (siamo in 10) e abbiamo sempre cantato ai nostri matrimoni. io però non ho potuto farlo perché desideravo il duo violino/arpa proprio per un motivo profondo che mi lega al mio papà. Ho potuto sentirlo vicino, vicinissimo.. in ogni istante 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...