*Correte e… tremate!!*

Ero una runner. Mezzofondista.
Serie, devota, precisa, competitiva, testarda, quasi odiosa.
Ho corso la mia prima gara a 11 anni. Una campestre che sembrava interminabile, sotto la pioggia, nel fango.
Arrivai quarta. Ho continuato per anni, perché accidenti, correre mi piaceva.
Andavo a scuola e quando tornavo mi sparavo dalle 2 alle 3 ore di allenamento, every day. 
Sabato o domenica gareggiavo. 
{ovviamente la mia è stata un’adolescenza decisamente atipica, con tutto quello che comporta…}
Era il 1991, un anno che per me è stato magico. Ho fatto tantissime gare, ho collezionato tante vittorie e raggiunto 3 limiti cronometrici per i Campionati Italiani: negli 800 mt., nei 1.500 mt. e nei 3.000 mt.
Il mio allenatore mi iscrisse ai 3 km. E li vinsi. Era il 29 settembre. Una serata magica. Una vittoria tutta mia.
E poi, il buio. Ho mollato. La più grande cazzata della mia vita. Lo giuro e solo io so quanto me ne sia pentita.
Ma non ci posso fare nulla. La corsa è “inside me”. Ce l’ho nel sangue. E’ il mio tatoo invisibile.
Così, la scorsa primavera, ho ripreso. Pian piano. Prendendomi in giro, sentendomi una perfetta idiota. Vecchia, appesantita, lenta. Tremendamente lenta. Ma dove vado????
Ho però scoperto di non essere sola. Ci sono tanti runners in questo mondo web, che si tengono in contatto, si aggiornano sugli allenamenti, sulle competizioni, sulle distanze e i tempi ottenuti. E tra questi, alcune mamme speciali.
Silvia e Simona, in primis. Che già stimavo come Blogger professioniste, e che ora stimo ancora di più perché hanno una storia e corrono. Corrono forte, eh! (si beh, Silvia è momentaneamente “zoppa”, ma speriamo si rimetta presto!)
Queste due Donne hanno creato un hastag bellissimo: #runningformommies, che ora è diventato anche un gruppo su Facebook 
con ben 90 mamme runners iscritte.
E questo è il nostro logo:
Infine, c’è una runner speciale, Anne, che è la nostra “lepre”. Colei a cui aspirare, per chi ci crede davvero. Colei da battere. Per me, Anne è un idolo. Stimo la sua caparbietà e la sua voglia di correre, che traspare in ogni sua parola.
Perché siamo fidanzate, compagne, mogli e mamme. Tanto Mamme. E Donne. Soprattutto Donne. E ognuna di noi ha la sua motivazione, quello stimolo per varcare la soglia e iniziare la corsa del giorno.
Io ho un grande sogno: correre una maratona. 
Ma gli step per arrivarci sono tanti. E quindi per ora, punto alla mezza.
Quando posso, dopo l’ufficio, mi fermo al parco (della serie che se vedete una che si cambia in macchina, ecco, ciao, quella sono io!) e mi sparo tutti i km che posso.
Non ho mai molto tempo a disposizione, anche perché è tempo che non dedico ai miei figli e mi sento sempre un po’ in colpa. Però ho bisogno di questa dose di endorfine e di emozioni* che provo. Che quando ho finito, ho le gambe dure, il fiato corto, ma quanto sto bene?
[* tanto per intenderci, ecco quali sono le emozioni che vorrei provare!!]

Mamme, se volete provarci, se volete ritagliarvi un po’ di tempo, per spezzare la routine quotidiana, se volete cimentarvi in qualcosa di veramente unico e tutto vostro, unitevi. Provateci.
Sempre con la testa e ben attrezzate, a partire dalle scarpe. [mi capita spesso di incrociare altre runner e quando vedo che corrono con le Superga o le Converse All Star, mi viene male!].
E state connesse, perché sento che ci saranno presto nuove idee e progetti.
Runners siete avvisati: correte e… tremate! Le Runningformommies sono arrivate!!!

Di seguito, i contributi della altre Running Mommies:

Annunci

11 pensieri su “*Correte e… tremate!!*

  1. ma che bello!!!! Sai che a casa Rospi siamo in fase allenamento triathlon…Io schiatto con la corsa Ramo, però ci voglio provare!!! Sai che ti caspisco…. reduce dalla mia ora di spinning e mmezz'ora di vasche…sta sera non dormo più, altro che la droga!!!Sei una grande!!! e voglio venire a tifare per te!!

  2. Non sapevo della vostra passione al triathlon! Ma allora sei una IronWoman??? Grande tu!! Beh senti, semmai mi iscriverò ad una maratona, ti voglio tra i miei "FAN" con tanto di striscione eh??? bacio

  3. Scusa l'ignoranza, mi spieghi perchè per correre ci vanno delle scarpe particolari? le superga o altre posson provocare danni? Ti ringrazio, non sono una runner ma amo camminare… Grazie. Diana

  4. Assolutamente si! E' importante comperare e utilizzare scarpe da running che siano idonee al proprio appoggio (neutro, supinatore o pronatore), al proprio peso corporeo, che rispettino la propria condizione fisica (problematiche lombosacrali) e che siano adatte al terreno e tipologia di corsa. Ad esempio, le scarpe da walking devono essere confortevoli, avere una suola con doti di buona aderenza, in particolare quando il percorso è su sterrati o in pendenza, per assecondare la rullata del piede, sostenendolo e ammortizzando. Una scarpa confortevole è auspicabile per evitare problemi per articolazioni (caviglie e ginocchia!) e tendini.Comunque se cerchi sul web, trovi tantissime info per le scarpe! E poi ti consiglio di affidarti ad un buon negozio sportivo, dove ci sia del personale esperto e preparato ad indicarti la scarpa più adatta a te.CIAO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...