“Liberiamo una ricetta: le farfalle della nonna alla bergamasca”

farfalle KeepCalmStudio.com-[Chef-Hat]-Keep-Calm-And-Prepare-Farfalle

Oggi partecipo al contest “Liberiamo una ricetta”, e vi presento un piatto della tradizione bergamasca, che mi preparava la mia nonna Palma quando eravamo da lei alla domenica. Ho un bellissimo ricordo di questo piatto, che si associa a tante immagini della mia infanzia trascorse dai miei nonni.

 Ingredienti per 4 persone:

200 gr di farina 00

200 gr di farina di grano duro rimacinata

4 uova medie

un pizzico di sale

burro

salvia

amaretti dolci

grana padano

Preparazione della pasta:

In una spianatoia mettere la farina a fontana con al centro l’uovo e un pizzico di sale. Sbattere l’uovo con una forchetta e man mano fare scendere la farina al centro. Aggiungere poco per volta l’acqua tiepida e la farina; impastare per alcuni minuti fino ad ottenere una palla elastica e compatta.

Fare riposare l’impasto per 30 minuti.

Passato il periodo, dividere l’impasto in 3 parti. Stendere ogni parte con un mattarello possibilmente su  una spianatoia infarinata, formando un rettangolo di sfoglia sottile.

Con una rotella, formare tanti piccoli rettangoli e schiacciare al centro ogni rettangolo così da formare una farfalla.

Adagiare le farfalle su di un vassoio infarinato con farina di grano duro.

Fare bollire l’acqua e salatela. Immergere le farfalle e farle cuocere per pochi minuti.

Nel frattempo, fare sciogliere il burro con la salvia.

Scolare le farfalle a strati: ad ogni strato versate il burro fuso e il formaggio grana grattugiato.

Alla fine, spolverare con una generosa manciata di amaretti, precedentemente tritati.

“Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia.

Questa ricetta la regalo a chi legge.

Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità:

per questo la lascio liberamente andare per il web”.

Potete trovare tutte le altre #liberericette qui! Buon appetito!

Annunci

2 pensieri su ““Liberiamo una ricetta: le farfalle della nonna alla bergamasca”

  1. Con l’adolescente grande, abbiamo fatto la pasta fresca proprio la scorsa settimana… si sta appassionando alla cucina ed è bello vederla entusiasta. Le proporrò di provare anche questa tua versione che, mi attira molto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...