Un bracciale #amyko!

My AMYKO
In questi giorni sto testando un nuovo prototipo di braccialetto che può raccogliere tutte le informazioni riguardanti la nostra salute e quella delle persone a noi care.
Appena l’ho ricevuto, l’ho indossato e personalizzato: è realizzato in silicone chirurgico certificato, anallergico ed è composto da moduli neri e colorati: eliminando o aggiungendo parti al cinturino si può creare la misura che meglio si adatta al proprio polso. Inoltre, è totalmente water resistent fino a 10 metri di profondità.
amyko_familyCome funziona?
Per prima cosa, sarebbe meglio possedere uno smartphone con dispositivo NFC,[VEDI LISTA]  attivare questa funzione sul proprio dispositivo e avvicinare il bracciale al proprio dispositivo. Il telefono si collegherà ad una pagina web da cui è possibile scaricare l’applicazione AMYKO che, una volta installata, permette di seguire la procedura di creazione account.
Tramite il tuo profilo, potrai così caricare tutte le info sanitarie che ti riguardano, oltre a quelle delle persone che utilizzeranno il bracciale.
Puoi scegliere quali dati rendere privati e con chi condividerli: ad esempio, abilitando il numero di telefono della maestra o della baby sitter all’interno del tuo account, tali persone potranno visualizzare in chiaro tutte le informazioni memorizzate come private.
[Se possiedi un dispositivo sprovvisto di lettore NFC, puoi ugualmente avere Amyko! Sul retro di ogni braccialetto è inciso un codice a barre identificativo e un numero di emergenza. Chiamando tale numero e digitando il codice che trovi sul braccialetto, verrà effettuata una deviazione di chiamata al numero del parente che hai indicato in fase di registrazione. In questo modo, il soccorritore può mettersi in contatto diretto con il parente. ].
AMYKO_RUN

Con AMYKO puoi attivare due funzioni:

  • il MEDICAL REMINDER che ti aiuta a ricordare la somministrazione di un farmaco o un controllo medico; contemporaneamente invia una notifica ad un parente;
  • il SELF HELP: nel caso in cui non vi siano soccorritori nelle vicinanze, puoi avvicinare il tuo smartphone al tuo braccialetto: un familiare verrà avvistato dell’emergenza via sms e gli verrà inviata la tua posizione.
Ho scelto di provare Amyko in occasione della prima gita (non accompagnato) di mio figlio Riccardo: una mattinata in piscina al Summer Camp. Certo, non ci volevo pensare, ma se fosse accaduto qualcosa, questo bracciale avrebbe permesso immediatamente di avvisarmi e avere informazioni su di lui.
La prossima persona a cui lo presterò sarà mia mamma: quando andremo in vacanza ad agosto e non saremo vicini a lei. In questo modo, qualora ci fosse un’emergenza, spero possa esserle utile.
In ogni caso, all’interno della confezione c’è una card da tenere nel portafoglio, per guidare i soccorritori.
Personalmente, credo che l’idea e il prodotto rispondano a un’esigenza reale, in quanto può essere utile soprattutto a chi ha patologie croniche e segue terapie farmacologiche. L’importante sarà promuoverlo bene sia ai pazienti che al personale medico/di soccorso, in modo che il bracciale venga riconosciuto all’istante e sia davvero un salvavita!
Vuoi provarlo anche tu?
Il tuo bambino è a scuola o in gita? Viaggi spesso per lavoro? Sei uno sportivo? Hai un genitore o parente anziano con una particolare patologia?
Forse potresti avere un’emergenza…
Se ti ritrovi in queste descrizioni, puoi diventare anche tu un Early Adopter. Scopri come!

 

Questo post nasce da una vera conversazione e collaborazione con Amyko su own your conversation
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...